Master in Diritto degli stranieri e politiche migratorie


Presidente (Proponente e Direttore del Master) Paolo Bonetti, prof. associato confermato di Diritto Costituzionale, Università degli Studi di Milano-Bicocca, Dipartimento di Giurisprudenza (School of Law)

per informazioni:  e-mail: paolo.bonetti@unimib.it

Coordinatrice:  Mara Tognetti, Prof. associato confermato di Sociologia economica e del lavoro, Università di Milano-Bicocca, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale

Struttura: Dipartimento di Giurisprudenza (School of Law) 

A.A. di attivazione: 2018-2019 (II Edizione), 

Durata del Master: 18 mesi- Data di avvio: 02/11/2018;  Data di chiusura: 02/05/2020

Sito web del Master:  https://www.unimib.it/didattica/master-universitari/master-aa-201819/diritto-degli-stranieri-e-politiche-migratorie

Lingua di erogazione del corso:  Italiano

Numero massimo di allievi:  50

Numero minimo di allievi:  >15

Contributo d'iscrizione: € 3.900


Obiettivi, destinatari e sbocchi professionali del Master 

Il Master fornisce elementi e strumenti giuridici, politici e sociali per gestire l’immigrazione e la condizione giuridica e sociale degli stranieri presenti in Italia, progettare e realizzare politiche migratorie, iniziative, servizi e azioni legali o sociali concernenti gli stranieri, la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni, prendendo spunto dalle buone prassi, dalla storia delle migrazioni e dalle esperienze di altri Stati.
Il fenomeno migratorio è ordinario e di lungo periodo e la sua gestione esige politiche ordinarie e azioni concrete e ponderate, ideate e svolte da persone dotate di una formazione integrata sia sulle complesse e mutevoli norme che regolano la condizione giuridica degli stranieri, sia sugli aspetti umani, politici e sociali delle migrazioni e delle politiche migratorie.
Per soddisfare questa esigenza diffusa tra chi opera in Italia a contatto con gli stranieri il Master fornisce conoscenze specialistiche giuridiche, storiche, politiche e sociali indispensabili e attività formative teorico-pratiche che illustrano teorie, tecniche e pratiche su diversi ambiti operativi rilevanti per gli stranieri (progettazione e realizzazione di azioni concernenti la condizione giuridica, la difesa e l’orientamento legale, l’accoglienza, e l’inclusione sociale o lavorativa o scolastica o abitativa).

Il Master mira a formare professionalità capaci di gestire gli aspetti giuridici e sociali della immigrazione, dell’asilo, della cittadinanza e della condizione degli stranieri presenti in Italia, aggiorna chi già opera anche a contatto con gli stranieri, in particolare nelle professioni, nei servizi sociali, nel terzo settore, nelle amministrazioni statali, regionali e locali, nelle associazioni, anche straniere, nei patronati sindacali, nelle ONLUS, nelle imprese, nella gestione delle risorse umane e nella promozione della responsabilità sociale dell’impresa, nella comunicazione: avvocati, operatori giuridici, assistenti sociali, educatori, consulenti del lavoro, insegnanti, operatori sociali, giornalisti, funzionari pubblici, funzionari consolari, appartenenti alle forze di polizia statali e locali, addetti ai servizi socio-sanitari e ai servizi anagrafici, mediatori culturali, medici, addetti alle risorse umane e alle relazioni sindacali.