Topic outline

  • Programmi di Mobilità Internazionale

    • Erasmus+ per la Mobilità Europea ai fini di studio: Nell’ambito del Programma Erasmus+ è previsto un bando per la partecipazione agli studenti del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca che intendono svolgere un periodo di mobilità in Europa. Gli studenti potranno recarsi, per un periodo di almeno tre mesi e non superiore ai 12 mesi, presso una delle Università estere con le quali il Dipartimento ha stipulato uno specifico accordo bilaterale Erasmus, al fine di compiere attività di studio equivalenti a quelle da svolgere per il corso di studi di appartenenza. Il programma Erasmus+ per la Mobilità Europea ai fini di studio è rivolto sia agli studenti delle Lauree Triennali che di quelle Magistrali, che agli studenti di dottorato (a seconda delle sedi come specificato nella sezione della Mobilità Internazionale all’interno del portale d’Ateneo).

    L’accesso al periodo di mobilità all’estero tramite il programma Erasmus+ per la Mobilità Europea ai fini di studio richiede la partecipazione ad un bando di ammissione per uno specifico anno accademico. La commissione Erasmus del Dipartimento di Psicologia valuta gli studenti candidati, in base alle conoscenze linguistiche, alle motivazioni e al curriculum vitae et studiorum durante un colloquio orale. La commissione stila la graduatoria degli studenti e assegna la destinazione ai candidati ammessi al programma Erasmus. Ciascuno studente compila con l’assistenza di un Tutor (membro della Commissione Erasmus del Dipartimento) il progetto formativo (Learning Agreement). Il tutor segue lo/la studente/ssa per tutto il periodo (prima, durante e dopo il soggiorno) per quanto riguarda gli aspetti accademici, mentre L’Ufficio Mobilità Internazionale dell’Ateneo lo/la assiste nelle pratiche attinenti alla partenza ed al soggiorno all’estero.

    Gli studenti in mobilità saranno ritenuti a tutti gli effetti iscritti presso l’Università straniera ospitante, la quale non richiederà loro alcun tipo di tassa o contributo (di frequenza, di iscrizione agli esami, di immatricolazione, di utilizzo di laboratori e biblioteche, etc.), ad eccezione di un eventuale contributo per le spese di segreteria o assicurazione. Gli studenti dovranno, invece, continuare a corrispondere all’Università di Milano–Bicocca le tasse e i contributi anche per l’anno accademico durante il quale avverrà il soggiorno all’estero.

    Per quanto riguarda le sedi convenzionate per l’Area disciplinare di Psicologica si rinvia alla sezione Mobilità Internazionale del sito d’Ateneo.

    Sono inoltre previsti due ulteriori programmi di mobilità:

    • il Programma Erasmus Traineeship mette a disposizione borse di studio per studenti universitari che intendono svolgere uno stage (lauree triennali o magistrali) presso Atenei, Aziende del settore pubblico o privato o Centri di Ricerca in uno dei paesi europei partecipanti al programma. Il programma permette anche di svolgere un periodo di studio all’estero finalizzato alla preparazione della tesi di laurea magistrale. Per concorrere all’assegnazione di una borsa Erasmus Traineeship, gli studenti devono identificare un tutor presso l’Università di Milano-Bicocca e un tutor presso la sede di destinazione con cui concordare il Learning Agreement for Traineeship, ossia un programma dello stage da svolgere all’estero.

    Il programma Traineeship è permette la permanenza all’estero per un periodo di 2-12 mesi.

    • il Programma Extra-Exchange di Ateneo per studenti che intendono svolgere uno stage all’estero (lauree triennali o magistrali) della durata di 1-6 mesi presso Atenei o Centri di Ricerca extraeuropei che abbiano sottoscritto con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca un accordo quadro di cooperazione internazionale che include lo scambio di studenti o uno specifico “Host Agreement for Exchange students”. Il programma permette anche di svolgere un periodo all’estero finalizzato alla preparazione della tesi di laurea magistrale (tesi in cotutela) presso Atenei o Centri di Ricerca extraeuropei. Per ciascun candidato dovranno essere individuati due docenti tutor: uno dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca che avrà anche funzione di responsabile scientifico dell’accordo e del periodo di mobilità all’estero; l’altro dell’Ateneo estero di destinazione. Per le tesi in cotutela, il docente relatore dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, relatore della tesi, individua il collega co-relatore all’estero e mantiene i contatti durante lo svolgimento del Programma.

      Referente del Dipartimento di Psicologia: Prof. Claudio Luzzatti.