Topic outline

  • General

  • TRASFERIRSI A SCIENZE PSICOSOCIALI DELLA COMUNICAZIONE

    Il corso di laurea in Scienze Psicosociali della Comunicazione (classe L-20) è un corso a numero programmato.
    Per trasferirti, dovrai far riferimento ai requisiti, modalità e scadenze riportate nel bando di ammissione: https://www.unimib.it/node/28158

    In questa pagina vengono riportate alcune informazioni utili agli studenti che intendono chiedere un trasferimento.

    Chi può fare domanda di trasferimento con esonero dal test a Scienze Psicosociali della Comunicazione?

    Possono fare domanda di trasferimento al Corso di Laurea (CdL) in Scienze Psicosociali della Comunicazione studenti con esonero dal test studenti che sono già iscritti a un corso di laurea appartenente alla Classe di laurea in Scienze della Comunicazione (classe L-20 o vecchia classe 14a condizione che nella carriera universitaria relativa a queste classi abbiano sostenuto almeno 40 crediti formativi universitari (CFU) riconoscibili ( non si considerano esami di altre carriere che non siano state convalidate nel corso da cui si proviene).

    Gli studenti iscritti ai vecchi CdL della classe 14 (Scienze della Comunicazione – Indirizzo Psicologia della comunicazione) dell'Università Bicocca possono trasferirsi a Scienze Psicosociali della Comunicazione (classe L-20) con “passaggio per opzione”, come definito nel bando. Questi trasferimenti interni non saranno conteggiati ai fini della saturazione dei posti previsti per i trasferimenti indicati nel bando.

    Quanti sono i posti disponibili per il trasferimento?

    Il numero massimo di studenti che si possono trasferire a Scienze Psicosociali della Comunicazione in ciascun anno accademico è indicato nel bando di ammissione al corso. Tale numero, per gli anni successivi al primo, varia in base ai posti che si sono resi disponibili negli anni precedenti. 

    Cosa accade se le domande sono superiori ai posti disponibili?

    Nel caso in cui ci siano più domande di trasferimento rispetto ai posti disponibili, verrà stilata una graduatoria in base al numero dei CFU riconosciuti (non al numero di CFU presentati) e, in caso di parità, alla media ponderata dei voti per tali esami. Gli studenti in posizione utile in graduatoria a cui sono stati riconosciuti almeno 40 CFU verranno iscritti al II anno di corso. 

    Come si raggiunge la soglia minima di 40 CFU?

    Per raggiungere la soglia minima di 40 CFU quello che conta non è il numero di CFU acquisiti dallo studente nella carriera del corso da cui intende trasferirsi, ma i CFU che sono riconoscibili dal Consiglio di Coordinamento Didattico (CCD) del CdL in Scienze Psicosociali della Comunicazione. 

    Ossia, se uno studente ha sostenuto esami per 48 CFU, ma solo 36 CFU possono essere riconosciuti, la sua domanda di trasferimento non può essere accettata.

    Per avere un’idea su quali esami e per quanti CFU possano essere riconosciuti, si consulti con attenzione la sezione successiva.

    Attenzione! Possono essere riconosciuti insegnamenti il cui esame è stato sostenuto al massimo fino a 10 anni prima rispetto alla domanda di trasferimento. Infatti, gli esami sostenuti più di 10 anni prima della domanda vengono considerati obsoleti e non verranno conteggiati ai fini del trasferimento.

    Cosa si può fare se non sono iscritto a una classe di laurea L-20 (o 14) o non si raggiungono i 40 CFU?

    Se uno studente è iscritto a un CdL di classe diversa da L-20 o 14, o nel caso non riesca a raggiungere i 40 CFU riconoscibili, ma sia comunque interessato a trasferirsi al CdL in Scienze Psicosociali della Comunicazione, può immatricolarsi al primo anno a condizione che abbia sostenuto il test di ammissione TOLC-SU, che si sia iscritto al concorso (si veda il bando) e che risulti in posizione utile in graduatoria

    In quali casi è prevista l'assegnazione degli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA)?

    Per gli studenti immatricolati con trasferimento in ingresso a seguito del superamento del  test di ammissione TOLC-SU,  la sezione del test di ammissione “Comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana” verrà utilizzata come prova di accertamento delle competenze. A coloro che avranno totalizzato meno di 16 risposte corrette rispetto ai 30 quesiti della sezione sarà assegnato un Obbligo Formativo Aggiuntivo da espletare nel corso del primo anno, secondo modalità e scadenze che verranno comunicate entro l’inizio dell’anno accademico.

    Per gli studenti trasferiti ad anni successivi al primo, senza sostenimento del test di ammissione, l’OFA si considera assolto.


    Criteri generali di riconoscimento crediti per trasferimento da altro Ateneo

    Le convalide vengono prese in carico dal CCD in seguito alla presentazione delle singole domande.

    Ci sono dei criteri generali che vengono adottati dal CCD per la convalida. Tuttavia, ogni singola pratica viene analizzata nel suo complesso una volta presentata, prendendo in considerazione vari fattori, incluso il programma d’esame degli insegnamenti di cui si chiede il riconoscimento.

    Per questo motivo non è possibile dare una tabella standard di conversione, né rispondere a quesiti in merito a singole convalide, dato che la pratica viene analizzata dal CCD nel momento della domanda.

    Pertanto, i criteri elencati in questa sezione sono puramente indicativi.

    Per riconoscere i CFU da una carriera universitaria svolta presso altro Ateneo, si comincia guardando se ci sono insegnamenti nei settori scientifico-disciplinari (SSD) previsti dal Regolamento didattico del corso di studi come insegnamenti obbligatori oppure a scelta guidata.

    Un primo criterio riguarda il settore scientifico disciplinare (SSD) degli insegnamenti. Ad esempio, al I anno di SPC c’è l’esame obbligatorio di Filosofia del linguaggio (da 8 CFU, che ha come SSD: M-FIL/05); se nella carriera in valutazione si trova un insegnamento in quel settore scientifico disciplinare tale esame potrà essere riconosciuto come Filosofia del linguaggio. [ES. SEMIOTICA del CdL "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" della Statale di Milano M-FIL/05] 

    Oltre al criterio del SSD, viene preso in considerazione anche il contenuto del corso, quindi il programma d’esame dell’insegnamento sostenuto. Ad esempio, un insegnamento potrebbe essere riconosciuto in un ambito diverso se il programma viene ritenuto maggiormente affine a un altro corso del CdL con SSD diverso.

    Sono anche previste convalide parziali: se il CCD ritiene che il programma sostenuto corrisponda solo a una parte di un insegnamento di Scienze Psicosociali della Comunicazione, quell’insegnamento potrebbe essere riconosciuto per un numero inferiore di CFU (si vedano più avanti le note specifiche riguardanti gli insegnamenti di lingue, e di informatica).

    Cosa accade se il numero di CFU fra i due esami è diverso?

    È possibile che gli esami presentati da altri CdL abbiano crediti inferiori o superiori agli 8 CFU previsti da tutti gli esami di Scienze Psicosociali della Comunicazione.
    Se nella carriera di provenienza si trova un insegnamento con SSD (e/o programma) compatibile con un altro presente nel Regolamento didattico di Scienze Psicosociali della Comunicazione, ma che ha un numero di CFU inferiore (ad esempio un corso da 6 crediti), verrà riconosciuto il corso per 6 CFU e con “crediti a debito”. Lo studente dovrà poi sostenere l’integrazione (in questo caso da 2 CFU) per poter verbalizzare l’esame. Tali integrazioni sono da concordarsi, una volta perfezionata l’iscrizione, con il docente titolare dell’insegnamento.
    Al contrario, se nella carriera di provenienza si trova un insegnamento con SSD e programma compatibile con un corso presente nel Regolamento didattico di Scienze Psicosociali della Comunicazione, ma che ha un numero di CFU superiore, in generale viene riconosciuto per 8 CFU (es. SEMIOTICA (M-FIL/05) del CdL Scienze Umanistiche per la Comunicazione della Statale di Milano da 9 CFU → FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO di Scienze Psicosociali della Comunicazione da 8 CFU).

    Sono convalidabili esami "a scelta libera"?

    ll corso di laurea in Scienze Psicosociali della Comunicazione prevede l’acquisizione di 16 CFU a scelta libera dello studente al III anno di corso. Eventuali insegnamenti sostenuti nella carriera di provenienza in SSD non presenti nel Regolamento didattico di Scienze Psicosociali della Comunicazione possono essere riconosciuti come esami a scelta libera.

    Come vengono convalidati gli esami di lingue?

    ll corso di laurea in Scienze Psicosociali della Comunicazione prevede l’acquisizione di 3 CFU per la lingua inglese al I anno (livello richiesto: B1) e di altri 3 CFU per la conoscenza di una seconda lingua straniera (francese, spagnolo o tedesco, livello B1) al terzo anno. Inoltre, è prevista l’acquisizione di ulteriori 4 CFU per il Laboratorio di Inglese per la professione al III anno (livello equivalente al B2). Se uno studente ha superato nella carriera svolta presso l'Ateneo di provenienza esami di lingue, questi possono essere riconosciuti solo come corrispondenti alle attività presenti nel Regolamento di Scienze Psicosociali della Comunicazione come lingue (sopra elencate), indipendentemente dal numero di CFU acquisiti per quell’attività nel CdL di provenienza.

    Ad esempio, un insegnamento di Lingua inglese da 12 CFU potrà essere riconosciuto come Inglese (3 CFU, I anno), ed eventualmente anche come Laboratorio di Inglese per la professione (4 CFU, III anno) purché dal programma si evinca che il livello raggiunto è almeno B2. Se lo studente avesse poi sostenuto insegnamenti di altre lingue straniere, queste potranno essere riconosciute al massimo (se si tratta di una delle lingue indicate, e se si raggiunge almeno il livello B1) come seconda lingua straniera (3 CFU, III anno). Gli esami di lingua non possono essere riconosciuti come insegnamenti a scelta libera.

    Come vengono convalidati gli esami di informatica?

    ll corso di laurea in Scienze Psicosociali della Comunicazione prevede al I anno l’acquisizione di 8 CFU per l’insegnamento di Informatica per la comunicazione. Tale insegnamento si articola in 6 CFU di lezioni teoriche su elementi di informatica generale, e ulteriori 2 CFU, di stampo laboratoriale, relativi a competenze informatiche operative. Se uno studente ha superato presso l'Ateneo di provenienza esami di informatica, questi possono essere riconosciuti solo se in tali esami sono state trasmesse nozioni teoriche per un impegno equivalente ad almeno 6 CFU. In questo caso, l’esame verrà considerato come equivalente a Informatica per la comunicazione (da 6 o da 8 CFU, a seconda del programma). Esami di informatica volti ad accertare solo le competenze pratiche-operative non potranno invece essere riconosciuti ai fini del trasferimento (una volta trasferitisi, gli studenti potranno comunque concordare con il docente titolare del corso l’esonero dalla parte laboratoriale del corso).


    Per ulteriori chiarimenti è possibile un colloquio con il Presidente del corso di laurea, Prof. Paolo Riva, secondo gli orari e le modalità indicate alla pagina 

  • COME SI PROCEDE PER FARE DOMANDA DI TRASFERIMENTO A SCIENZE PSICOSOCIALI DELLA COMUNICAZIONE?

    Di seguito le attività da svolgere:

    1.    Consulta le informazioni specifiche riportate al punto 8 del Bando di ammissione: https://www.unimib.it/node/28158.

    2.    Se non hai i requisiti per l’ammissione ad anni successivi al primo, sostieni il test di ammissione TOLC-SU  e iscriviti all’apposito concorso (Scienze Psicosociali della Comunicazione – preiscrizione ai fini dell’inserimento in graduatoria) su SegreterieOnLine necessario per essere inseriti nella graduatoria.

    3.    Se hai i requisiti per l’ammissione ad anni successivi al primo, iscriviti all’apposito concorso ( Trasferimento al II anno del CdL in Scienze psicosociali della comunicazione con esonero dalla prova di ammissione) su SegreterieOnLine, rispettando le scadenze e le modalità riportate nel bando di ammissione e allegando la documentazione richiesta.     

    4.    Dopo la pubblicazione della graduatoria, presenta la domanda di immatricolazione su SegreterieOnLine nelle scadenze riportate sul bando e contestualmente presenta domanda di trasferimento all’Ateneo di provenienza. Sarà il tuo Ateneo a inviarci la tua carriera (foglio di congedo). Per i trasferimenti l'invio del foglio di congedo è obbligatorio.

    5.    In attesa dell’arrivo della documentazione riguardante la carriera accademica e i CFU conseguiti nell’ateneo di provenienza, ti suggeriamo di contattare la Segreteria didattica del corso di studi, scrivendo a psicologia.didattica@unimib.it per le informazioni preliminari alla presentazione del piano degli studi e relative all’organizzazione di specifiche attività didattiche (laboratori, classi di stage).

    6.    Quando il foglio di congedo è arrivato, il Consiglio di Coordinamento Didattico (CCD) del Corso di studi delibera in merito alla convalida della carriera svolta presso l'Ateneo di provenienza e all’anno di ammissione al corso di studio. Tale delibera viene emanata entro 60 giorni dal ricevimento del foglio di congedo. Fino a tale momento non puoi compiere alcun atto di carriera.

    7.    L’ufficio Segreteria Studenti (segr.studenti.psicologia@unimib.it) invia al tuo indirizzo mail @campus.unimib.it la delibera di trasferimento per la presa visione e l’accettazione. La delibera accettata diventa definitiva e non modificabile. Le convalide riportate nella stessa dovranno obbligatoriamente essere inserite nel piano degli studi.

    N.B: E' previsto in questa fase il pagamento di un contributo unico per il trasferimento stabilito annualmente dal Consiglio di Amministrazione.

    8.    Compila dalla tua pagina personale su SegreterieOnLine, selezionando “Piano carriera”, il piano degli studi che comprenda le attività convalidate nella delibera di trasferimento. Le informazioni sulla procedura, sui termini e le modalità presentazione del piano degli studi sono disponibili sulla pagina e-learning del cds al seguente link https://elearning.unimib.it/course/view.php?id=13544